Italian

Grandi proteste sono scoppiate in Russia lo scorso 23 gennaio in risposta all’arresto dell’oppositore Alexei Navalny da parte del regime di Putin. Non nutrendo alcuna illusione nei liberali come Navalny, i nostri compagni russi sono intervenuti in queste proteste contro la repressione politica dei gangster di Putin (che colpiranno più duramente la classe operaia e i movimenti socialisti), difendendo una posizione marxista rivoluzionaria.

I lavoratori della Florenzi Industries in El Salvador stanno lottando contro il padronato e le istituzioni statali contro la chiusura della fabbrica e il mancato pagamento dei salari. Invia un tuo messaggio di sostegno a redaccionmilitantebpj@gmail.com e pubblica messaggi di solidarietà sui social media con l’hashtag #SolidaridadObrerasFlorenzi, insieme a immagini e video.

"Il 21 gennaio 2021 sarà il centesimo anniversario della nascita del Partito Comunista d’Italia. Questa ricorrenza ci offre l’occasione per affrontare tutti i principali aspetti politici legati alla nascita del movimento comunista nel nostro paese: dai grandi avvenimenti storici come le lotte operaie del Biennio Rosso e l’ascesa del fascismo, alle tendenze principali nel movimento operaio dell’epoca (riformismo, massimalismo, astensionismo...); dal ruolo dell’Internazionale comunista nelle vicende italiane, fino alle idee politiche dei principali dirigenti come Gramsci e Bordiga.

ll secondo congresso del Partito Comunista d'Italia (PCd'I), realmente il primo sulle prospettive e l'organizzazione del partito, dopo quello di fondazione a Livorno nel 1921, si svolge a Roma dal 20 al 24 marzo 1922. Le tesi su cui si basa il dibattito congressuale prendono le mosse dal processo di degenerazione della seconda internazionale - col voto dei crediti di guerra da parte della socialdemocrazia - e dalla nascita della Terza Internazionale Comunista (IC) nel marzo del 1919. Una parte rilevante è dedicata al tema del rapporto con il Partito Socialista Italiano (PSI).

Gramsci è stato un vero e proprio mito per la sinistra italiana e le sue idee hanno avuto un’eco in tutto il mondo. Su di lui esiste una letteratura smisurata. Eserciti di “gramsciologhi” hanno fornito le interpretazioni più disparate del suo pensiero, molto spesso utilizzando le parole di Gramsci per avvalorare le proprie idee. Con questo articolo non ci proponiamo, a nostra volta, di tirare Gramsci di qua o di là, a seconda di dove ci fa più comodo, magari a colpi di citazioni opportunamente selezionate. E nemmeno rincorreremo i gramsciologhi nelle loro dissertazioni erudite. Il nostro obiettivo è di provare a tornare all’origine, al contributo effettivo che Gramsci ha dato

...

Quello di Amadeo Bordiga all’interno del movimento comunista è un percorso autonomo, peculiare, che solo occasionalmente e su singole questioni trovò convergenze e affinità con altri esponenti dei diversi partiti in Europa, con altre correnti del comunismo. Da ciò discende l’impossibilità di inquadrarlo in una qualche tendenza che non abbia il suo nome, neppure per brevi periodi, quando pure fece parte di fronti politici che andarono molto al di là della sua persona. Contribuisce a rendere quella di Bordiga una concezione politica sui generis anche la sua natura non sistematica. Egli espresse il suo pensiero in interventi puntuali e sparsi, rifiutandosi di dargli una veste

...

Ford ha annunciato lunedì scorso la fine della produzione di veicoli in Brasile. La decisione ha portato alla cessazione immediata delle attività presso gli stabilimenti di Camaçari (Bahia) e Taubaté (San Paolo), mantenendo solo la produzione di ricambi, mentre la produzione di jeep Troller sarà mantenuta solo fino all’ultimo trimestre del 2021 a Horizonte (Ceará). Sono migliaia i lavoratori che ingrosseranno le fila dei disoccupati in Brasile e Argentina, oltre alle migliaia indirettamente colpiti dai licenziamenti.

I lavoratori della Florenzi Industries in El Salvador stanno lottando contro il padronato e le istituzioni statali contro la chiusura della fabbrica e il mancato pagamento dei salari. Invia un tuo messaggio di sostegno a redaccionmilitantebpj@gmail.com e pubblica messaggi di solidarietà sui social media con l’hashtag #SolidaridadObrerasFlorenzi, insieme a immagini e video.

La cosiddetta terza ondata dell’epidemia è in pieno sviluppo. Le cifre record di vittime e di nuovi contagi negli Usa e in Gran Bretagna sono un chiaro avvertimento. In Italia, Francia, Germania ecc. il tentativo di fermare il contagio con misure a geometria variabile si è dimostrato fallimentare. La diffusione del virus rallenta solo temporaneamente per poi riprendere a salire prima ancora che i reparti ospedalieri si siano svuotati.

Alan Woods, direttore di marxist.com, esamina la tumultuosa situazione mondiale all’alba del 2021. Il capitalismo è in una profonda crisi. Mentre un pugno di miliardari si arricchisce, la stragrande maggioranza è intrappolata tra la pandemia di coronavirus e la povertà. Ma i marxisti rimangono ottimisti. La classe operaia e la gioventù stanno iniziando a scaldare i muscoli in preparazione alle battaglie future .

Il 2021 è iniziato con il botto. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi, gli eventi di ieri hanno messo in luce la profondità della crisi del capitalismo statunitense – ed è solo l’inizio. Anche negli anni turbolenti antecedenti e successivi alla guerra civile degli Stati Uniti, non avevamo mai visto dei manifestanti violare l’edificio del Campidoglio degli Stati Uniti – e incoraggiati dal presidente in carica! I protocolli di emergenza contro gli attacchi terroristici sono stati attivati mentre i gas lacrimogeni venivano lanciati lungo i corridoi, e almeno una persona è stata uccisa a colpi di arma da fuoco. Come ha affermato l’ex presidente GW Bush, queste sono le scene che ci si

...

I vaccini per il COVID-19 che lentamente cominciano ad essere distribuiti, offrono un barlume di speranza a milioni di persone comuni che hanno trascorso la maggior parte dell’anno intrappolate nell’incubo, apparentemente senza fine, di questa pandemia. Per i capitalisti del settore farmaceutico, queste risorse essenziali (il cui sviluppo è stato finanziato in gran parte con denaro pubblico) sono una miniera d’oro da depredare. Nel frattempo, l’accumulo di scorte da parte delle potenze imperialiste e la sete di profitti di Big Pharma hanno posto un vaccino efficace fuori dalla portata delle aree più povere del mondo.

Abbiamo appena ricevuto una bellissima notizia: Amar Fayaz è stato rilasciato oggi. I servizi di sicurezza dello stato lo hanno riportato al suo villaggio.

Il fatto che Joe Biden abbia battuto Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca non dovrebbe sorprendere. Dopotutto, il suo avversario era un’incompetente star dei reality TV che governava durante un’economia devastata e una pandemia incontrollata. Solo pochi mesi prima, il comandante in capo era stato costretto a nascondersi in un bunker di fronte al più imponente movimento di protesta nella storia del Paese. Ciò che sorprende è che il risultato sia stato tutt’altro che scontato.